• Home
  • Chi Siamo
  • UUGG Benemeriti

UUGG Benemeriti

La categoria degli Ufficiali Gara Benemeriti è disciplinata dall' Articolo 15 del Regolamento del G.U.G., che così recita:
"Gli Ufficiali di Gara che abbiano per alemno 20 anni una attività continuativa ed esemplare nella categoria degli Effettivi, dimostrando qualità tecniche e morali ineccepibili, potranno essere iscritti, a giudizio insindacabile del Comitato Centrale, nella categoria degli Ufficiali Gara Benemerito". 
 
Nel 2010, durante la revisione del regolamento G.U.G., il Comitato Centrale emana una delibera, stabilendo nuovi criteri per l' accesso alla categoria di UUGG Benemeriti (link delibera, clicca qui):
"Che gli Ufficiali di Gara a cui siano riconosciute qualità tecniche e comportamentali esemplari, potranno essere iscritti, su proposta del Presidente Regionale ed a giudizio insindacabile del GUG Centrale, nella categoria degli ufficiali di Gara Benemeriti, al compimento del 20° anno di anzianità.Si prescinde dal requisito dell’anzianità nel caso in cui l’Ufficiale di Gara abbia ricoperto, per almeno un quadriennio olimpico, i seguenti ruoli: 
-Presidente Nazionale del G.U.G; 
-Componente del GUG Centrale; 
-Presidente Regionale. 
Gli Ufficiali di Gara di lista Internazionale che abbiano partecipato a Manifestazioni Internazionali, potranno acquisire la qualifica di Benemerito anche senza il requisito di anzianità".
 
In questa pagina elencheremo gli Ufficiali Gara Benemeriti marchigiani che, con la loro esperienza e con il loro lungo operato, hanno scritto la storia del G.U.G. Marche, divenendone motivo di orgoglio. 

Broglia Marilena

Ceccarelli Vincenzo 

Ciccola Roberto

Comandini Massimo

Di Giacomo Mario

Mosca Isolina

Quondamatteo Oreste

Download Freewww.bigtheme.net/joomla Joomla Templates Responsive

Gruppo Ufficiali Gara Regione Marche

Stadio del Conero
Via Cameranense, 
60131 Ancona
tel: 0712900122 fax: 0712901145
 
 
  
 
 
 Link Utili

FEDERNUOTO | GUGNUOTO | FIN MARCHE 

 

L'arbitro è un po' magistrato e un po' sacerdote.

(Gianni Brera)